Come scegliere gli infissi per una casa

In che modo valutare gli infissi quando si acquista una casa nuova

 

L’acquisto di una casa nuova è un momento significativo nella vita di ogni persona data l’importanza dell’investimento nel quale si concentrano tutti i risparmi di una vita. Quindi porre attenzione ai vari elementi che caratterizzano l’abitazione, come per esempio i serramenti, può essere vantaggioso al fine di non trovarsi successivamente a effettuare altre spese. Ma come valutare i serramenti quando si acquista casa? In questa guida andremo a considerare alcuni validi suggerimenti.

 

Il ruolo dei serramenti in un’abitazione

Ogni casa si caratterizza da una serie di elementi che ne fanno parte. Non solo le mura e gli impianti, ma anche le realtà che permettono di isolarla dal mondo esterno, chiudendo gli spazi lasciati aperti all’interno della struttura muraria. Con serramenti quindi si considera il complesso di quelle strutture, come porte e finestre che hanno una funzione dal punto di vista architettonico di consentire il passaggio della luce, il ricambio d’aria e permettere l’entrata e l’uscita dalla casa. I serramenti sono composti da una parte fissa che prende il nome di infisso direttamente connesso alla muratura e una struttura mobile che, con la sua apertura, permette il passaggio.

 

Valutare le finestre: un connubio tra funzionalità ed estetica

Quando si acquista una casa è quindi importante valutare la tipologia di serramenti presenti al suo interno come le finestre. Se per esempio stiamo acquistando una casa perché ci ha colpiti la sua luminosità e l’ampiezza delle vetrate l’attenzione principale deve essere sulle loro caratteristiche. Infatti infissi che siano vecchi oppure non perfettamente funzionanti, non solo influenzano l’estetica della nuova abitazione, ma vi obbligheranno a una spesa aggiuntiva e a interventi di muratura che implicano quindi un costo maggiore nell’investimento complessivo. Ma quali sono i parametri da prendere in considerazione nel momento in cui ci troviamo davanti a un infisso? Di seguito elenchiamo gli aspetti principali da valutare:
  • materiale:
    i serramenti possono essere realizzati in alluminio, PVC e legno. Quest’ultimo era molto utilizzato in passato per la facilità di lavorazione, ma ha il difetto di prevede una grossa manutenzione dovuta all’effetto delle intemperie sul materiale. Per questo le strutture moderne sono per lo più in alluminio e PVC. In alcuni casi è possibile combinarli con una parte interna rivestita di legno. Sia l’alluminio che il PVC sono materiali molto semplici da lavorare e non prevedono manutenzione oltre ad avere un rendimento elevato dal punto di vista acustico e termico. L’alluminio ha come punto di forza, rispetto al PVC, di avere un’ottima resistenza agli agenti atmosferici;
  • intelaiatura:
    altra considerazione che dovete valutare è l’intelaiatura che contiene l’infisso, ovvero quella che si innesta nella muratura e che è soggetta a sbalzi termici, ma anche a una continua pressione dovuta all’apertura e allo sbattere delle parti mobili. Verificate sempre che sia integra e non presenti eventuali lesioni oppure rattoppi. Inoltre è anche fondamentale controllare che in contatto con il muro non vi siano aloni di umido oppure intonaco staccato, segno che la struttura non è completamente impermeabile;
  • tipologia di apertura:
    ogni casa ha dei suoi spazi che permettono di essere sfruttati per l’arredo. Ovviamente porte e finestre occupano una superficie architettonica che è quella necessaria per aprirle. Per questo dovete valutare la tipologia di apertura del serramento. Quelle più comuni sono i modelli a battente che prevedono l’apertura dell’anta verso l’interno. Se però lo spazio a disposizione nella vostra casa è poco, potrebbe essere una seria limitazione per il vostro arredo. Per questo sono molto utili i modelli scorrevoli, sia quelli semplici, in cui un’anta scompare all’interno dell’altra fissa, oppure quelli a pacchetto. In quest’ultimo caso le ante si girano formando una specie di fisarmonica e vi permettono di avere un’apertura maggiore. Infine vi sono anche i modelli saliscendi che potrebbero essere molto vantaggiosi in situazioni cui non avete un balcone, offrendo ampia luminosità ma senza perdere spazio;
  • isolamento acustico:
    la capacità dei serramenti di mantenere al di fuori qualunque tipologia di rumore, definisce la qualità acustica dell’infisso. Certo se si vive in aperta campagna può essere un fattore non determinante, ma se invece si decide di acquistare una casa in una città invece, poter isolarsi completamente dai continui rumori che provengono dalla strada è fondamentale per vivere in tranquillità i propri spazi;
  • isolamento termico e atmosferico:
    tra le funzioni principali che svolgono gli infissi vi è quella di chiudere le aperture nei muri in modo da mantenere all’esterno le intemperie. Non solo quindi una struttura deve permettere di tenere al di fuori pioggia e vento, ma anche il freddo e il caldo. Questa caratteristica viene definita isolamento termico. L’isolamento termico è un fattore che influenza moltissimo la valutazione dei serramenti. Infatti avere delle finestre che siano state costruite in maniera da ridurre lo scambio termico permette di diminuire i consumi sia per quanto riguarda l’utilizzo del riscaldamento che l’aria condizionata;
  • colore ed estetica:
    non meno importante è valutare l‘aspetto estetico complessivo dei serramenti che si caratterizza dalla combinazione del design e del colore. Quasi sempre vengono utilizzate delle tonalità che si possono adattare ad ogni esigenza oltre a dei modelli che sono sempre molto lineari e funzionali. Ma vi potrà capitare di trovarmi in situazioni in cui il colore o la tipologia di conformazione della struttura non si adatti alle vostre idee e stile. Anche se un infisso è di ottima qualità, cambiare il colore o modificare l’intelaiatura è un costo abbastanza elevato;
  • sicurezza:
    se nella vostra nuova casa vi sono ampie finestre e balconi, potrebbe essere molto utile anche valutare la sicurezza offerta dagli infissi in modo da poter proteggere l’abitazione non solo dalle intemperie ma anche dai malintenzionati. Negli ultimi anni, ai fini della sicurezza, si sono infatti sviluppate strutture che combinano eleganza ma anche una grande resistenza a tentativi di intrusione o di scasso: i vetri sono antisfondamento e gli infissi rinforzati con una lamina di ferro e alluminio che evita qualunque tentativo di intromissione.